icon facebookicon youtubeicon instagram

Cistecca

LA STORIA DELLA CISTECCA MONTESE

Tutto iniziò nel lontano 1984, in un caldo pomeriggio d'estate a Monte di Procida, nei Campi Flegrei. Due imprenditori montesi, uno dei quali di ritorno dagli USA, ebbero l’idea di "rielaborare" una pietanza originaria degli Stati Uniti d’America, affinchè potesse soddisfare il palato dei più raffinati clienti dei Campi Flegrei.

Quest’area alle porte di Napoli vanta, infatti, un’antica tradizione gastronomica che affonda le sue radici all’epoca della colonizzazione greca e dell’Impero Romano. Di questa ricca e affascinante pagina storica rimangono tutt’oggi numerose testimonianze archeologiche di pregio.

La tradizione gastronomica flegrea si è evoluta nel tempo, subendo varie influenze, e oggi si basa su un ricco insieme di ingredienti.
Ed è proprio con l’obiettivo di valorizzare questa tradizione che, dopo svariati tentativi e molteplici prove, i due imprenditori, attraverso un elaborato processo di lavorazione della carne bovina, riuscirono a realizzare una pietanza, oggi utilizzata da moltissimi pub per preparare un gustoso panino, “La vera cistecca montese”, fatto con carne bovina, scamorza e accompagnato da una selezione di contorni tipici dell’area flegrea.

Monte di Procida, grazie all’idea geniale dei due imprenditori, è ormai nota anche per questa pietanza prelibata, esportata ed imitata in molte regioni d’Italia.